Laghi di Revine – La Posa – Pian delle Femene sent. 1033 TV1 E7

Itinerario semplice con partenza dai Laghi di Revine, veloce da mezza giornata, qualche tratto un pò tecnico e qualche altro in single track da fare con un pò di attenzione ed equilibrio ma nulla di che; bei panorami sulla pianura e tutt’intorno su spazi aperti. 
Ho utilizzato una E-MTB HAibike allmtn 3.0 con bosch cx 4gen batteria 625w consumate 2 tacche su 5 ma credo di essere arrivato oltre il 50% di consumo. 

Parcheggiata la macchina vicino al Cimitero di Lago di Revine lago si prende subito la strada degli alpini, con pendenza non eccessiva circa 10% medio; prevalentemente su fondo sassoso ma ben consolidato, alcuni tratti con cemento grossolano, praticamente tutta in ombra sino quasi alla Posa. 
Arrivati a La Posa ci si può fermare per riposarsi e mangiare qualcosa, è presente una comoda tavola con panchina e si puà godere della vista che si apre sulla pianura.

L’idea era qualla di andare sino al Bivacco Col dei Gai, quindi da La Posa verso il monumento che si vede appena sopra, si percorre una stradina abbastanza semplice con sassi e pietre non troppo grandi ma non molto compatte sino ai piedi del Monte Cimone, dove ci sono le antenne. Qui appena passata la casetta sulla dx c’è il sentiero che porta al bivacco.

Dalla cartina non sembra molto lontano ma a vederlo sembrava poco ciclabile per cui ho preferito al momento rinunciare. Tornato indietro nuovamente verso La Posa poco prima, all’incrocio, sulla destra era previsto di percorre un sentiero segnalato sulla cartina per arrivare al Monte Torresel ma anche qui ho dovuto rinunciare. Come si vede dalla traccia, praticamente il sentiero che dovrebbe esserci in realtà non esiste.

Ci sarebbe però un’alternativa cioè salire veso La Cisa e poi scendere verso il monte. Ma la cartina un pò imbroglia, la salita dev’essere estremamente impegnativa, ho rinunciato.

Tornato a La Posa mi sono diretto verso il Pian delle Femene, strada asfaltata, grandiosa vista sulla pianura, sugli alpeggi circostanti e sui laghi di Revine
Dal Pian delle Femene ho preso il sentiero 1033. E’ un’alterinativa alla strada proviciale che vale veramente la pena di fare. Si prende appena prima del Rifugio, ci sono le tabelline indicative.

L’accesso è subito difficoltoso perchè bisogna farsi una bella salitona stretta e sconnessa, qualche pezzo fatto in sella altri tratti spingendo a piedi, ma è solo un primo tratto poi ci si accorge che ne è valsa la pena. Si percorre un facile single track con un pò di attenzione ed equilibrio in quanto attraversa la costa pendente del monte, ma si possono ammirare gli spazi aperti tutt’intorno.

Dopo qualche km si raggiunge una stradina che sarà poi l’inizio della discesa verso la fine del percorso. La strada è abbastanza sconnessa, larga ma poco stabile, abbastanza lunga sino ad incontrare la provinciale, poi è tutto su semplice strada asfaltata. 

Durante la discesa ho fatto tappa alla Madonna delle Nevi, anche qui ci si può fermare, bel posto all’ombra ed è presente anche acqua corrente bella fresca. Proseguendo in discesa mi sono fermato al Santuario San Francesco da Paola giusto per darci un’occhiata. 

L’ultimo tratto attraversa i 2 laghi di Revine su una ciclabile di sassi non troppo larga, dove ci sono spesso pedoni, per poi arrivare nuovamente al punto di partenza.

Powered by Wikiloc
Laghi di Revine – Pian delle Femene

cristian

Tutte le descrizioni sono a puro scopo di informazione, chi intende intraprendere un qualsiasi percorso descritto lo fa sotto la propria responsabilità conoscendo le proprie capacità fisiche e tecniche e con la dovuta attrezzatura, informatosi sulle condizioni reali dei sentieri e strade come anche delle condizioni del tempo previsto.