Percorso tecnicamente facile a parte la salita al Monte Crep che si può evitare. Strade asfaltate e tratti di mulattiere con fondo abbastanza compatto, qualche tratto di single track semplice. 

Si può parcheggiare gratuitamente a fianco dell’Abbazia di Santa Maria di Follina (visitabile gratuitamente e molto bella) appena svoltato a sinistra seguendo la traccia, bisogna prendere il sentiero subito prima del ponticello. E’ poco visibile perchè l’ingresso non è un sentiero ma sono delle scale a scendere abbastanza strette (bici a mano). Si segue ora un bellissimo single track in mezzo al bosco sino al cimitero di Valmanero. 

Attraversato il paesino inizia una lunga salita che porta al passo Praderadego con pendenze medie del 10-15%. Si seguono ora le indicazioni (a sinistra) per la Malga Canidi, le pendenze aumentano anche al 20% e oltre, ma sempre su strada molto compatta e spesso cementata. Da qui c’è una bellissima vista sulla pianura Bellunese. 

Si prosegue per circa 4km su una strada sterrata semplice con poco dislivello passando per la Forcella della Fede ed arrivando ad un bivio nei pressi della Malga Mont. Da qui è ben visibile la salita al Monte Crep, molto, molto ripida; è possibile comunque raggirarla e passare per la comoda stradina che conduce alla malga. 
Noi siamo saliti e la pendenza superava il 30% tant’è che ad un certo punto siamo stati costretti a scendere e farci gli ultimi 50m a spinta. 
Comunque ne è valsa la pena, da lassù il panorama è grandioso sulla pianura a 360°. C’è una grande croce di vetta e delle panchine per ammirare il panorama. 

Si scende per un ripido sentiero e si arriva immediatamente alla Malga Mont. 

Una lieve discesa porta al Bivacco Salvedella, aperto e visitabile all’interno. All’esterno sono presenti tavolo e panche. 

In circa 4km sempre su stessa tipologia di strada, semplice e compatta, si arriva al Rifugio Posa Puner, aperto e dove abbiamo pranzato. Sono disponibili posti sia all’interno che all’esterno in una terrazza panoramica. 

Ora tutta discesa, abbia scelto la via più semplice, quella tutta asfaltata ma il divertimento è stato unico, delle belle pendenze anche in discesa fino a toccare il 20% piena di tornati, veramente unica; fino al Paese di Combai. 

Ora per il ritorno abbiamo scelto una via lontana dalla strada e siamo passati attraverso l’ “Itinerario cicloturistico delle Prelati Trevigiane” che attraversa i vigneti, e anche qua una meraviglia assoluta. Ci siamo fermati in punto abbastanza panoramico sulle vigne per fotografarle, in totale assenza di rumori una pace infinita… 

Quindi ritorno A Follina ed al Parcheggio. Poi abbiamo visitato l’Abbazia.

Powered by Wikiloc
Monte Crep e Rifugio Posa Puner da Follina

cristian

Tutte le descrizioni sono a puro scopo di informazione, chi intende intraprendere un qualsiasi percorso descritto lo fa sotto la propria responsabilità conoscendo le proprie capacità fisiche e tecniche e con la dovuta attrezzatura, informatosi sulle condizioni reali dei sentieri e strade come anche delle condizioni del tempo previsto.