Pianificare l’escursione (parte 5)

Caricare la traccia nel navigatore.

Bene, ora che scaricato la traccia GPX (è il formato del file standard, riconosciuto da tutti i dispositivi, app, ecc…), bisogna importarlo su un navigatore, questo ti aiuterà nell’escursione evitando di farti perdere tempo nel cercare continuamente la via da prendere. Il navigatore che uso e che consiglio è l’app Wikiloc. E’ gratuito, ma con 10 euro all’anno hai qualche funzione molto utile che consiglio di avere. Ci sono molti altri navigatori, ne ho provati diversi, ma questo è quello che mi ha soddisfatto di più in termini anche di semplicità e sopratutto di facilità e chiarezza nel visualizzare la traccia da seguire.

Ecco le funzioni principali di Wikiloc:

  • si illumina il cursore supra la traccia così vedi esattamente dove sei;
  • ti indica quando vai fuori traccia;
  • ti mostra il grafico dell’altimetria, indicandoti a che punto sei arrivato;
  • ti mostra riferimenti intorno a te;
  • ti mostra la distanza percorsa e quanta ne rimane;
  • ti mostra l’abitudine attuale, il dislivello fatto e mancante
  • ti permette di inserire, le foto fatte, direttamente sulla traccia
  • ti permette di condividere la traccia con chi vuoi

Una volta creato un utente nuovo, si può cominciare ad utilizzarlo, mentre segui una traccia registri anche la tua traccia; questa potrebbe anche variare da quella che segui, infatti nessuno ti vieta di vare delle deviazioni durante l’escursione. In ogni caso il navigatore tenterà di farti rientrare in traccia.

Una volta entrato con il tuo account su https://it.wikiloc.com/ clicca sul tuo avatar in alto a dx e poi su “I tuoi percorsi” – “Carica Percorsi“:

Ora devi mettere un nome all’itinerario che rappresenti il percorso scelto, io ci metto sempre PRO davanti perchè mi indica che questo è un itinerario programmato. Infatti, poi quando si segue il percorso, durante l’escursione potrebbero esserci delle piccole deviazioni, altri siti da visitare che non erano programmati, molte foto fatte. Tutto questo verrà registrato in un nuovo file che è quello definitivo.

In questa fase non serve ma se vuoi puoi definire il tipo di attività ed eventualmente la difficoltà; invece la Privacy metto Privato così la traccia programmata è solo visibile a me.

Ora la traccia è presente nel sistema e la troverai anche nell’app sul telefono

Nel prossimo articolo vediamo come utilizzare la traccia caricata nel navigatore per poterla seguire durante l’escursione.

L’articolo potrebbe subire degli aggiornamenti:
Rev.00 del 03-04-2023 – prima emissione

Pianificare l’escursione parte 5

cristian

Tutte le descrizioni sono a puro scopo di informazione, chi intende intraprendere un qualsiasi percorso descritto lo fa sotto la propria responsabilità conoscendo le proprie capacità fisiche e tecniche e con la dovuta attrezzatura, informatosi sulle condizioni reali dei sentieri e strade come anche delle condizioni del tempo previsto.