Caorle – Laguna del Mort – Lungomare

Questo itinerario prevalentemente fuori strada su sterrati e single track, solo qualche km su strada è molto bello dal punti di vista paesaggistico. Si percorre dapprima l’argine del Fiume Livenza su fondo molto battuto dove stanno ultimando i lavori probabilmente per la ciclabile attorno le campagne di Caorle, per arrivare in poco meno di 10km al Brian dove si esce per 700-800m sulla provinciale.

Ripreso l’argine che passa sotto il cavalcavia appena passato, si costeggia, su strada sterrata e poi single track, il Canale Largon prima e il canale Revedoli dopo fino ad arrivare al ponte (sulla destra) di Torre di Fine. 

Una piccola pausa e si prosegue sempre dritti su una comoda strada bianca sempre costeggiando il canale, poco più avanti prima di passare sotto un’altro cavalcavia, il percorso torna ad essere un single track, ma sempre molto facile.

Ora il paesaggio comincia ad essere ancora più bello, la vegetazione intorno aumenta e la traccia diventa un sentiero. 
Ancora qualche km e si è a fianco della Laguna del Mort. 

Una deviazione sulla destra porta alla spiaggia che in direzione N-E si può percorrere dapprima sulla sabbia poi sui gradoni di cemento fino all’imboccatura della darsena di Eraclea. Anche qui merita una pausa per gustarsi l’ambiente solitario che si ha tutto intorno. 
Non c’è possibilità di proseguire e bisogna ritornare alla deviazione presa prima. 

Il percorso prosegue ora costeggiando la laguna su un sentiero molto battuto, in alcuni casi dove la quota è sotto il livello dell’acqua, ci sono delle comode passerelle in legno che permettono di attraversare questa area in tutta comodità. 

Arrivati alla Darsena si prosegue a fianco della spiaggia che si può anche visitare, per inoltrarsi nella pineta di Eraclea Mare. Anche questo ambiente è molto bello interamente coperto da alberi e vegetazione varia. 

All’uscita bisogna prendere sulla sinistra per poter superare i campeggi che non permettono di proseguire dritti. Un’alternativa è quella di proseguire per la spiaggia, ci sono tratti sabbiosi ma anche gradoni in cemento, nella parte in sabbia se si fa attenzione c’è un cordolo in cemento, è possibile utilizzarlo, con attenzione perchè è largo 40cm circa e con un buon equilibrio, per evitare la sabbia.

Comunque proseguendo sulla strada invece bisogna arrivare a Duna Verde e portarsi verso la spiaggia. Qui un brevissimo tratto su sabbia e poi cominciano i gradoni in cemento che arrivano fino a Porto Santa Margherita. 

Arrivati a Porto Santa Margherita si prende la ciclabile per tornare al punto di partenza. 

note: 
In estate è aperto il traghetto che fa spola tra Porto Santa Margherita e Caorle. 
E’ possibile fare il giro anche con la gravel. 
Meglio evitare i periodi estivi è troppo affollato e i sentieri sono stretti…

Powered by Wikiloc
Caorle – Laguna del Mort – Lungomare

cristian

Tutte le descrizioni sono a puro scopo di informazione, chi intende intraprendere un qualsiasi percorso descritto lo fa sotto la propria responsabilità conoscendo le proprie capacità fisiche e tecniche e con la dovuta attrezzatura, informatosi sulle condizioni reali dei sentieri e strade come anche delle condizioni del tempo previsto.