Via Ferrata alle Cascate di Fanes

Seconda versione della precedente descritta con aggiunta della Via Lucio Dalaiti

Cascate di Fanes con Cristian ed Edoardo Voltarel
Cristian ed Edoardo Voltarel

Dalla strada che da Cortina porta a Dobbiaco, poco dopo passato l’albergo Fiames, sulla sinistra c’è una stradina che porta ad un parcheggio prima del punto informazioni per i visitatori (indicazioni anche dalla statale). 
Qui c’è un ampio parcheggio e una zona ristoro adatto a tutti anche con famiglia nei pressi del luogo vicino al fiume Boite ed in un ambiente veramente meraviglioso, è qui che comincia il sentiero che porta alla Via Ferrata.

Per chi intede percorre la Via Ferrata ed affrontare il meraviglioso canyon prosegue per il sentiero n.10. Dapprima una stradina asfaltata poi una sterrata ma sempre comoda, larga e con dislivello quasi assente, si oltrepassa qualche ponticello dove merita gustarsi il panorama. 

Poco dopo il ponte Alto (OUTO) prima di un incrocio (tabelle indicatorie) si osserva sulla destra fra gli alberi un punto pic nic con panche e tavoli. Da qui inizia la Ferrata Giovanni Barbara ed è il posto dove indossare l’imbragatura. 

Ferrata: 
Il percorso all’inzio semplice quasi tutto in piano si arriva presto nei pressi della cascata di Fanes dove il passaggio dietro ci lascia a bocca aperta; è possibile che arrivino diversi schizzi d’acqua quindi prevedere che ci si può bagnare ma niente di che noi non abbiamo indossato kway o altro…. 
Poco dopo un passaggio stretto su 2 rocce ci porta dentro il canyon dove seguendo la fune metallica ed osservando i bollini sulla roccia si ritorna ad ammirare nuovamente la cascata ma questa volta dal lato opposto. Per arrivare in questo punto occorre scendere qualche metro in verticale ma ci sono diversi appigli e della staffe che agevolano la discesa. 

Da qui ci sono 2 possibilità: proseguendo tenendo la sinistra sinistra costeggiando la parete sempre con grado di difficoltà semplice per tornare con diverso sentiero al punto di partenza, oppure si attraversa il ponticello in ferro visibile che porta alla Ferrata Lucio Dalaiti la quale farà ritorno al punto di partenza della ferrata appena fatta. 

Noi abbiamo fatto la Lucio Dalaiti, una ferrata semplice ma con qualche difficoltà in più, qualche passaggio verticale e diversi passaggi abbastanza esposti, ma molto avventurosa e bella. La ferrata finisce poi per riportarci nell’area pic nic dove ci si può cambiare e fare ritorno per lo stesso sentiero iniziale. 

Annotazioni: 
Di sabato c’era abbastanza gente sul sentiero e sul parcheggio quasi tutto pieno, numerori bikers ma tutto sommato non molta gente sulla ferrata. 
Questa ferrata è ottima per imparare ad utilizzare l’attrezzatura da ferrata, misurare le proprie capacità e paure sui passagggi a volte esposti ma sicuri, però ho visto diverse persone affrontare l’itinerario senza attrezzatura; mi sento di non sottovalutare in generale anche gli itinerari più semplici come questo, il percorso è sicuro solo se si usa e si sa usare l’attrezzatura, dobbiamo pensare che è sempre possibile scivolare o inciampare anche nei normali sentieri in tal caso se non si è assicurati lascio immaginare che cosa potrebbe succedere.

Powered by Wikiloc
Via Ferrata Giovanni Barbara e Lucio Dalaiti

cristian

Tutte le descrizioni sono a puro scopo di informazione, chi intende intraprendere un qualsiasi percorso descritto lo fa sotto la propria responsabilità conoscendo le proprie capacità fisiche e tecniche e con la dovuta attrezzatura, informatosi sulle condizioni reali dei sentieri e strade come anche delle condizioni del tempo previsto.